FOTONOTTE maratona notturna di fotografia 8 spazi / 10 reportage / 12 associazioni

FOTONOTTE maratona notturna di fotografia 8 spazi / 10 reportage / 12 associazioni

sabato 21 giugno 2014
dalle 20 alle 24
FOTONOTTE
maratona notturna di fotografia
8 spazi / 10 reportage / 12 associazioni
Dopo VideoNotte, la Casa dell’Arte mette nuovamente in rete i propri spazi nella notte più corta dell’anno per far partecipare la città a FotoNotte, una vera e propria maratona notturna dedicata allafotografia italiana e internazionale che si snoda in 8 spazi espositivi dedicati al contemporaneo disseminati nel centro storico di Trieste. L’iniziativa presenta 10 reportage fotografici che trattano il tema della notte nelle sue infinite declinazioni e si sviluppa nelle sedi storiche delle 12 associazioni aderenti che coprono tutta la città.
Partecipa alla maratona, iniziando liberamente da una a caso delle sedi, e colleziona gli 8 coupon che ti verranno dati, ogni spazio espositivo riserverà infatti 1 gadget della Casa dell’Arte ai primi 10 visitatori che lì avranno completato il tour di tutte le 8 mostre!
FotoNotte è una rassegna di fotografia, ma anche una passeggiata notturna che si concluderà solo a tarda notte alla Stazione Rogers con un after show d’eccezione.
#fotonottetrieste: partecipa anche tu!
condividi la FotoNotte su twitter ma non solo! anche su facebook e instagram!
utilizza #fotonottetrieste hashtag ufficiale della FotoNotte di Trieste
info
CASA DELL’ARTE 
c/o Studio Tommaseo – via del Monte 2/1 – 34122 Trieste
040639187 – 3491642362 – casadellartetrieste@gmail.com

Associazione Culturale Daydreaming Project

presenta nella maratona notturna di FOTONOTTE

Projekcija

di Robert Hutinski

 projekcija1

Dichiarazione dell’artista

Ciò che sta nelle foto è ciò che io credo di vedere. Osservare, documentare, comunicare, segnalare, prendere posizione.

Oggi la dimensione politica permea molte attività nella vita di un individuo, che è un mero esecutore e produttore di atti, e solo di rado si domanda o analizza la natura di ciò che fa. La complessa trama che costituisce la dimensione politica domina l’individuo dalla nascita alla morte, senza che in genere il soggetto ne sia consapevole. Tutti questi elementi concreti e ideali, che sono in costante conflitto, vengono trasferiti e assimilati in svariati ambiti della dimensione quotidiana di un individuo. Uno di questi ambiti è la fotografia, la cui forza peculiare sta nell’essere in pratica politicamente scorretta. Solo così la fotografia ha una sua purezza morale ed etica, ed è un fattore di riflessione e di promozione della consapevolezza.

Sono nato nel 1969 a Celje (Slovenia), dove vivo. Ho realizzato alcune mostre personali e diverse mostre collettive in Slovenia e all’estero. La serie “Ritratti di Celje” è parte della collezione permanente del Museo di Storia Contemporanea di Celje. La serie “Ecce Homo” è collocata nella collezione permanente del Museo Nazionale di Storia e Architettura di Kiev, Ucraina.

Info:

www.robert-hutinski.com
www.daydreamingproject.org

Share This:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »