KLEINE BERLIN METAMORFOSI di Manenti e collettiva DDProject

KLEINE BERLIN METAMORFOSI di Manenti e collettiva DDProject

Associazione Culturale DayDreaming Project in collaborazione con CUT, CAT, Petit Soleil, Teatro Nomade.
MERCOLEDI 25 MAGGIO ore 15.30
KLEINE BERLIN
Via Fabio Severo, Trieste,
(di fronte al civico n. 11)
METAMORFOSI
Illustrazioni di Guglielmo Manenti

La “favola oscura” che Guglielmo Manenti propone attraverso le sue tavole per la maggior parte in bianco e nero è un invito a spiare da vicino i cambiamenti di Gregor trasgredendo un’intimità, facendoci entrare nelle sue angosce più intime e facendoci superare quella soglia che divide una sfera interna a una esterna in un flusso di immagini che sembra sgorgare direttamente dall’angoscia del personaggio.

METAMORFOSIS – Collettiva d’Arte
Opere di Sebastiano Andreani, Marcus Gabriel, Guglielmo Manenti, Massimiliano Muner, Giada Sancin, Nanni Giovanni Spano, Luigi Tolotti. “Gregorio Samsa, svegliandosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo.” – Franz Kafka
Kleine Berlin (piccola Berlino in tedesco) è il più esteso complesso di gallerie antiaeree sotterranee, risalenti alla seconda guerra mondiale, ancora esistente a Trieste.

Video Famiglie nella vergogna. Regia di Sergio Pancaldi.

Data la sua conformazione collinare, Trieste è percorsa da numerose gallerie antiaeree, ma il complesso della kleine Berlin è particolare per la sua ampiezza, la sua estensione, e per il fatto di essere visitabile dal pubblico.

Il complesso è collocato praticamente in centro città, alla base del colle di Scorcola, e precisamente all’inizio della via Fabio Severo, di fronte al n° 11.

Share This:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »