Made in Korea Cinema al MetroKubo

Made in Korea Cinema al MetroKubo

venerdì 26 aprile
.
three_extremes-poster
di Chan-wook Park, Takashi Miike, Fruit Chan (Corea del sud/Giappone/Cina – 2004)
.

“Cut – Taglio”: Ryu Ji-Ho è un regista di successo, ricco, bello e felicemente sposato con una pianista. Un giorno torna a casa e scopre che un disperato tiene in ostaggio sua moglie e un bambino sconosciuto. L’uomo mette Ryu di fronte a una difficile scelta: la morte del bambino o il taglio delle dita della moglie…

“Dumplings – Ravioli”: Qing, un ex starlette televisiva sposata a un uomo molto ricco, ha un solo desiderio: ringiovanire. L’unico rimedio sembra essere quello che le propone Mei, una donna misteriosa che prepara dei ‘ravioli’ molto particolari…

“Box – Scatola”: Kyoko, una bella romanziera di successo, ha subìto un trauma quando aveva dieci anni: sua sorella è morta carbonizzata in un incidente provocato dalla stessa Kyoko e il loro tutore, Hikita, per il grande dolore è sparito senza lasciare traccia. Da allora Kyoko conduce una vita solitaria ed è alla continua ricerca di Hikita. Un giorno le viene recapitato un biglietto con un appuntamento nel luogo dove è morta sua sorella…

 

.

.

giovedì 2 maggio
.
old-poster
di Chan-wook Park (Corea del sud – 2003) .

Oh Dae-su è un uomo qualunque che vive con sua moglie e la loro figlia. Improvvisamente, un giorno del 1988, viene rapito. Prova numerose volte a fuggire dalla sua prigione e tenta anche il suicidio, ma senza successo. Passa il tempo e non riesce a capire chi possa odiarlo tanto da tenerlo prigioniero senza una ragione plausibile. Ma lo attende ancora uno shock: la notizia del brutale assassinio della moglie. Da quell’istante il suo unico scopo di vita è la vendetta.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

venerdì 10 maggio
.
ladyvendetta1-poster
di Chan-wook Park (Corea del sud – 2005) .

Geum-ja, una bellissima ventenne che non può fare a meno di attrarre l’attenzione di ogni uomo che incontra, viene incolpata ingiustamente del rapimento e dell’assassinio di un bambino, diventando il polo d’attrazione dei media che ne seguono senza sosta le vicende processuali. Condannata a tredici anni di prigione, li sconta trasformandosi in una detenuta modello e guadagnandosi così l’appellativo di “dolce” Geum-ja. Ma la sua non è che una copertura: durante gli anni trascorsi tra le mura del carcere non ha fatto che aspettare il momento della vendetta nei confronti del suo insegnante, il signor Baek. Cosa è successo realmente tredici anni prima e quale dilemma l’attanaglia ora?

.

.

.

.

.

.

.

.

venerdì 16 maggio

2009memorieperdute-posterdi Si-myung Lee (Corea del sud – 2002)

.

15 Agosto 1945. Dopo lo sganciamento dell’atomica su Berlino, Stati Uniti e Giappone vincono la seconda Guerra Mondiale. Il Grande Impero dell’Estremo Oriente, l’altro nome dell’Impero Giapponese, si estende in tutta l’Asia Orientale. Il Giappone è la seconda potenza mondiale dopo gli Stati Uniti, nonostante la presenza di un forte movimento terroristico anti-governativo.
2009, Seul, terza città del Grande Impero dell’Estremo Oriente. Sakamoto Masayuki e Saigo Shojiro sono i due agenti del Japanese Bureau of Investigation incaricati delle indagini sul furto compiuto da alcuni membri dell’Hureisenjin, la principale organizzazione anti-governativa, in una mostra archeologica. Le indagini conducono ben presto i due detective a individuare dietro l’attentato una trama ben più complessa: il caso viene archiviato dai vertici del JBI, ma Sakamoto decide di proseguire da solo la sua battaglia per scoprire la verità…

 

.

.

Share This:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »