Il temperamatite 8 – Frutti di mare  di EDB

Il temperamatite 8 – Frutti di mare di EDB

Frutti di mare

di EDB

Il bambino continuava ad assillare il papà chiedendo ripetutamente:

“Quando andiamo a casa?”

Ma il papà continuava a suonare la chitarra e a cantare insieme agli amici, noncurante della richiesta martellante del figlio.

Il piccolo, arresosi all’evidenza del poco interesse da parte di suo padre, cominciò a guardarsi intorno per trovare la prossima vittima da tormentare e … zac! Ecco la cagnolina che stava beatamente sonnecchiando un po’ più in là. Iniziò a farle dispetti e dopo un po’ la cagnolina, sebbene fosse una creaturina pacifica e deliziosa, iniziò a ringhiargli spingendolo verso il mare. Una volta entrato in acqua il bambino balzò fuori piangente, si gettò in ginocchio portando la fronte al suolo come fa un mussulmano osservante alla mecca e ritirandosi su iniziò a supplicare piagnucolante con le mani giunte:

“Vi prego aiutatemi!”

Aveva pestato un riccio di mare.

Share This:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate »